A Novara la XIX edizione delle Giornate del Turismo

Appuntamento a Novara, il 26 e 27 ottobre, con la XIX edizione delle Giornate del Turismo promosse da Geoprogress Onlus, con il patrocinio di università, associazioni nazionali di categoria e istituzioni.

 

“Turismo al giro di boa” è il tema di quest’anno particolare. Momento clou dell’evento sarà il convegno, realizzato con la collaborazione di Disei – Dipartimento di Studi per l’economia e l’impresa dell’Università del Piemonte Orientale, incentrato sulla tutela delle imprese e delle destinazioni turistiche da calamità ed emergenze, come il Covid-19, e sulle basi del rilancio del turismo, la cui importanza è stata oltremodo evidenziata dal coronavirus, sia in Italia che altrove.

 

Tra gli obiettivi delle Giornate: l’individuazione dei principali tipi di turismo per sostenibilità ecologica e apporto economico, a livello mondiale o di un dato paese o regione; la focalizzazione dei più importanti flussi turistici, per tipo di turista, a livello mondiale o verso un dato paese o regione e, infine, le più importanti forme di gestione dei servizi turistici, la loro differente importanza economica ed ecologica nelle diverse

destinazioni.

 

Altro passaggio-chiave del convegno, che si articolerà in diverse sessioni, è la individuazione dei fattori di successo e fattori che inibiscono lo sviluppo turistico ed economico locale: relazioni tra successo turistico e le condizioni della ricettività, la cultura dell’accoglienza, il tipo di destinazione turistica.

 

Alle sessioni del convegno, al quale è stato invitato il ministro Mibact Dario Franceschini,  parteciperanno esponenti di Federturismo, Assoturismo, Confturismo, Cna, Anci e il coordinatore nazionale degli assessori al turismo delle Regioni e delle Province autonome, con i contributi di docenti delle Università di Piemonte Orientale, Bicocca, di Genova, di Sassari, e ancora di Bergamo, di Roma Tor Vergata, di Cassino, di Palermo e di Salerno.

 

Stralcio da Lagenziadiviaggi.it