Assoturismo Parma: il futuro possibile delle attività extra -alberghiere

 Le attività ricettive extra -alberghiere e la regolamentazione regionale in Emilia-Romagna, ha costituito il «focus» dell' iniziativa «Opportunità e futuro in Appennino», promosso dall' Associazione Bontà dell' Appennino e Confesercenti Parma.

 

Il ciclo di incontri, introdotto dal presidente dell' associazione Bontà dell' Appennino, Alberto Anelli, è incentrato sulla scelta consapevole per lo sviluppo sostenibile dell' economia turistica locale, si è svolto nella sala dell' agriturismo «Il Fagiano» nei pressi di Selva Grossa.

 

L' economia in Emilia-Romagna e il valore aggiunto turistico si fonda su un ricco patrimonio artistico, storico e culturale, non sempre noto al grande pubblico. «La città maggiormente turistica in termini di valore aggiunto provinciale - ha spiegato Stefano Cantoni, coordinatore Assoturismo Confesercenti e B&B Parma - è Rimini (28%), seguita da Ravenna (23%), Forlì -Cesena (17,9%), Ferrara (15,6%) e Bologna (8,5%). Lungo la via Emilia, dove è più forte e prevale il radicamento industriale dei territori, si prosegue con Parma (6,2%), Reggio Emilia (3,4%), Modena (4,2%) e Piacenza (4,8%).

 

Il territorio del comprensorio Val Taro e Val Ceno riflette, nel suo piccolo, questa tendenza positiva». Il mercato immobiliare delle valli conosce un periodo fio rente per la crescente richiesta di acquisto di rustici da ristrutturare e poderi. Un singolare fenomeno che vede uniti nella stessa tendenza, anche se con motivazioni decisamente diverse, il nuovo immigrato per ragioni di lavoro e persone alla ricerca di un nuovo stile di vita in un ambiente naturale.

 

Sfruttare il territorio, quindi, non sempre ha una connotazione negativa, se questo sfruttamento riguarda le potenzialità del territorio stesso senza che queste ne siano intaccate, ma anzi ne risultino valorizzate. Su questo registro, sono state presentate alcune opportunità per i residenti, chevanno dall' ospitalitàruralefamiliare alle fattorie didattiche, dai bed&breakfast al room and breakfast, dal nuovo concetto di alberghi diffusi all' home restaurant.

 

Un valore aggiunto per la promozione delle nuove opportunità imprenditoriali è costituito dalla conoscenza dei social network più diffusi, illustrati da Matteo Orlandi Imprenditore, esperto di social marketing, ma anche da testimonianze dalla viva voce di Bruno Maggiali, titolare BB Cancabaia e Presidente Associazione B&B Parma, Andrea Aiolfi, titolare Terre Emiliane srl, agenzia viaggi Food Valley Travel - Parma, Pier Francesco e Graziano Pesci titolari Agriturismo Il Fagiano -Parma e Giovanni Pattoneri, direttore del Gal del Ducato (GruppoAzione Locale di Parma e Piacenza).

 

stralcio da Gazzetta di P