Bankitalia, nel 2016 surplus di 14,37 mld: spese stranieri a +3,3%

Nel periodo gennaio-dicembre 2016 si è registrato un avanzo di 14.379 milioni di euro, a fronte di uno di 13.544 milioni negli stessi mesi dell’anno precedente.

 

Lo evidenzia il rapporto annuale sul turismo internazionale dell’Italia della Banca d’Italia. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia (36.715 milioni) sono aumentate del 3,3%, quelle dei viaggiatori italiani all’estero (22.336 milioni) dell’1,5.

 

Il numero di italiani alle frontiere, 62,608 milioni, è in crescita sul dato del 2015 (61,225). Il numero di viaggiatori stranieri alle frontiere è stato di 82,873 milioni, in crescita sul 2015 (81,635). 

Oltre 55 milioni 932 mila turisti o viaggiatori d’affari sono arrivati dall’Unione europea: in testa francesi (oltre 11 milioni e mezzo) e tedeschi (quasi 12 milioni). Questi ultimi si confermano però i big spender con 5,701 miliardi, seguono francesi (3,639 miliardi) e inglesi (3,031 miliardi). Gli svizzeri sono stati 13 milioni 807 mila. I 3 milioni 796 mila americani che sono arrivati in Italia nel 2016 hanno speso oltre 4,5 miliardi.

 

Per quanto riguarda gli italiani all’estero 36 milioni 349 mila viaggiatori hanno scelto l’Unione europea: 9 milioni 408 mila in Francia, 7 in Slovenia, 6,9 in Austria, 2,8 milioni in Germania, 2,7 milioni in Spagna e 1,6 nel Regno Unito. Fuori dalla Ue quasi 20 milioni in Svizzera. Per il capitolo spese negli Usa gli italiani hanno speso 2,3 miliardi di euro, in Francia 2,2, in Spagna 1,7, in Svizzera 1,6.

 

stralcio da www.travelnostop.com