Confesercenti Mantova: exploit della città capitale della cultura

L' exploit turistico di Mantova con l' anno da Capitale Italiana della Cultura deve farci riflettere perché non ha precedenti nella nostra storia.

 

È un patrimonio da mettere a sistema e far fruttare, proseguendo sulla strada della promozione turistica» commenta così il presidente di Confesercenti Mantova Gianni Rebecchi i dati appena diffusi da Regione Lombardia sulle presenze turistiche nel 2016 (periodo gennaio-novembre) che segnalano un trend positivo su tutto il territorio (ma in particolare nel Mantovano) sul quale si basa l' ulteriore sforzo che il Pirellone metterà in campo a sostegno del settore con un bando da 32 milioni di euro.

 

«Sono numeri estremamente confortanti: la provincia di Mantova registra l' aumento nettamente più importante: +18,8% degli arrivi e 12,8% delle presenze (la seconda è Brescia con +8,4% degli arrivi e 4,6% delle presenze).

 

Eventi come la Capitale della Cultura e Erg sono fondamentali per il rilancio di un territorio, specialmente se si tratta di una piccola dimensione, come hanno evidenziato anche le analisi contenute nel piano strategico del turismo elaborato dal Ministero».


La Regione sta dimostrando di credere nel turismo. L' assessore Parolini ha comunicato la pubblicazione, oggi, del nuovo bando "Turismo e attrattività" che finanzierà con 32 milioni di euro interventi di riqualificazione su alberghi, bed & breakfast, ristoranti ed esercizi pubblici.

 

I destinatari sono le piccole e medie imprese in forma singola quali strutture ricettive alberghiere, non alberghiere gestite in forma imprenditoriale, compresi i bed & breakfast, e pubblici esercizi.

 

stralcio da La Gazzetta di Mantova