Turismo: a settembre 6,6 mln di italiani in viaggio (+400mila). Il 78% dei vacanzieri resterà in Italia

Ricerca SWG Confesercenti diffusa da ADNKronos

Roma, 31 ago. (AdnKronos) - Aumentano gli italiani che vanno in vacanza a settembre. Quest'anno saranno 6,6 milioni i connazionali che si concederanno un viaggio nell'ultimo mese estivo, circa 400 mila in più rispetto allo scorso anno, in aumento del 6% circa. È quanto emerge da una ricerca condotta da Swg per Confesercenti, diffusa
dall'Adnkronos.

 

L'aumento di vacanzieri 'settembrini' è dovuto anche al maltempo di inizio estate, che ha portato ad uno slittamento della stagione:
quest'anno solo il 7% degli italiani, pari a 3,2 milioni, ha scelto infatti di godersi le ferie a giugno, il livello più basso degli ultimi quattro anni. Ma a pesare, probabilmente, sono anche ragioni di budget. Le ferie in bassa stagione, ovviamente, costano meno.

 

Il mare, comunque, rimane la meta principale: il 63% sceglierà di trascorrere le ferie sotto l'ombrellone, in una località balneare in Italia o all'estero. All'aumento di bagnanti fa da contrappeso la diminuzione di italiani in vacanza in una città d'arte o in una metropoli, scelta fatta quest'anno solo dall'11% dei viaggiatori.

 

E scende al 9% la quota di vacanzieri che si rilasserà in montagna. Il 4%, invece, sceglierà la pace di un piccolo borgo. Le vacanze 'verdi' e più in generale in campagna saranno scelte solo dal 3% della popolazione a settembre.

 

Puglia e Sicilia al top delle preferenze,Spagna e Francia le piu' gettonate da chi viaggia all'estero

 

A settembre la maggior parte dei viaggiatori, il 78%, sceglierà di trascorrere le vacanze in Italia, mentre il 18% si recherà in una località europea e solo il 4% si è invece orientato per una destinazione extra-europea, soprattutto nel Mediterraneo.

 

Ad agosto invece, il 64% dei 22 milioni di vacanzieri è rimasto in Italia mentre il 36% è andato all'estero (28% in Europa e 8% al di fuori dell'Europa).

 

Per quanto riguarda l'Italia, Puglia e Sicilia si confermano ai primi posti, scelte rispettivamente dal 17 e dal 12% degli italiani; seguite da Sardegna, Emilia-Romagna e Campania (8%). Questa distribuzione è in sintonia con la prevalenza del mare nelle scelte dei vacanzieri italiani.

 

Relativamente all'Europa, invece, sono Spagna e Francia, quest'ultima in forte ripresa dopo lo stop dovuto a problemi di sicurezza, i paesi che attraggono maggiormente i nostri turisti. In particolare in Spagna andranno il 22% dei vacanzieri settembrini, in Francia il 14%. Seguono Croazia (10%), Grecia, in leggero calo (8%) e Regno Unito, e Portogallo 86%), mentre fuori dall'Europa si assiste alla ripartenza di Egitto e Turchia.

 

Fonte: AdnKronos