Turismo: Bankitalia, grandi numeri ma Italia può fare di più

Panetta, 5% pil e 6% occupazione ma Sud ancora non ne beneficia

 

"Il turismo genera oltre il 5% del pil e circa il 6% dell'occupazione totale. Ad essa è riconducibile il 40% delle esportazioni di servizi; il suo saldo   con l'estero è  strutturalmente in avanzo ed è pari a quasi un punto di PIL e a circa un terzo dell'avanzo commerciale complessivo dell'Italia". Lo dice Fabio Panetta, vicedirettore generale della Banca d'Italia alla presentazione dei risultati dello studio "Turismo in Italia. Numeri e potenziale di sviluppo".


"Ma dobbiamo chiederci - aggiunge - se stiamo valorizzando al meglio questa ricchezza naturale, quali siano i possibili margini di miglioramento e quali gli strumenti idonei a cogliere le opportunità disponibili".


Tra le varie criticità evidenziate da Panetta il fatto che vaste aree dell'Italia non traggono beneficio quanto potrebbero dai movimenti turistici internazionali (come il Mezzogiorno dove pure sono ubicati oltre la metà dei siti archeologici, un quarto dei musei, quasi l'80% delle coste e i tre quarti del territorio destinato a parchi nazionali).

 

stralcio da Agenzia ANSA

 

 

http://www.bancaditalia.it/media/notizia/turismo-in-italia-numeri-e-potenziale-di-sviluppo/