Turismo: ISTAT, record turisti nel 2017 a 420mln presenze (+4,4%)

Roma al top destinazioni, seguono Milano, Venezia e Firenze


Nuovo record nel 2017 per il turismo Made in Italy: secondo l'Istat, gli esercizi ricettivi hanno registrato un nuovo massimo storico, dopo quello del 2016, con oltre 420 milioni di
presenze (+4,4% rispetto al 2016) e 123 milioni di arrivi (+5,3%). La crescita è stata superiore a quella media europea.

 

Negli esercizi alberghieri le presenze toccano i 275,1 milioni e gli arrivi 93,8 milioni (rispettivamente +2,8% e +3,9% sull'anno precedente); in media la permanenza negli alberghi si conferma pari a 2,9 notti per cliente.

 

Negli esercizi extra-alberghieri si contano 145,5 milioni di presenze (+7,5% sul 2016) e 29,4 milioni di arrivi (+10,2%), con una permanenza media di 4,9 notti.

 

Le presenze dei clienti residenti in Italia sfiorano i 210 milioni, quelle dei non residenti salgono a 210,7 milioni e per la prima volta superano le presenze dei residenti rispettivamente +3,2% e +5,6% sul 2016).

 

Nel 2017 si stima che i viaggi per vacanze rappresentino l'88% di quelli effettuati dai residenti in Italia negli esercizi ricettivi nazionali (+5,6% sul 2016). Soltanto il restante 12% è per i viaggi di lavoro (-13,0%). Il 40,6% delle presenze si concentra in 50

comuni italiani (pari a quasi un terzo della clientela residente e a quasi la metà di quella non residente).

 

Con quasi 27 milioni di presenze, Roma è la principale destinazione turistica (con il 6,4% del totale nazionale); seguono Milano, Venezia (entrambe al 2,8%), Firenze (2,4%) e Rimini (1,8%). 

Gli aumenti più consistenti in termini di presenze si registrano in Sicilia (+7,3% rispetto al 2016), Basilicata (+6,5%), Piemonte (+6,3%) ed Emilia-Romagna (+6,0%). In generale la crescita è stata più forte nel Mezzogiorno.

 

La Germania si conferma primo Paese di provenienza dei turisti stranieri in Italia con il 14,1% delle presenze registrate; seguono Francia, Regno Unito e Stati Uniti con quote di circa il 3%.

 

Nel 2017 l'Italia è il quarto Paese in Europa per presenze negli esercizi ricettivi, con una quota del 13,4% sul totale dei Paesi della Ue28. Italia, Spagna, Francia e Regno Unito insieme coprono oltre la metà (55,9%) delle presenze turistiche complessive dell'Unione.

 

Si stima che i residenti prenotino direttamente l'alloggio in circa il 71% dei viaggi negli esercizi ricettivi italiani, in aumento rispetto al 2016 per le vacanze (+6%), in calo per i viaggi di lavoro (-5,2%).

 

I viaggi senza prenotazione diminuiscono dell'8,6% e rappresentano circa il 14% delle partenze. Nel 65% dei viaggi l'alloggio viene prenotato tramite internet (+8% rispetto al 2016). Nel 2017 i residenti che pernottano negli esercizi ricettivi in Italia hanno speso in media 404 euro per viaggio (+9,8% sul 2016) e 87 euro per notte (+6%).

 

stralcio da Agenzia ADNKRONOS