Vittorio Messina all’Ansa: è un dramma, serve progettualità

“Come dimostrano i dati Istat, l’impatto dell’emergenza Covid sulle imprese del turismo è stato assolutamente drammatico. In questa situazione, le misure e le risorse messe in campo dal governo difficilmente possono essere sufficienti a garantire non solo la tenuta, ma anche il necessario rilancio del sistema”.

 

Così Vittorio Messina, presidente di Assoturismo Confesercenti, intervistato dall’ANSA.

 

“Gli stranieri – aggiunge il presidente Messina – sono praticamente spariti, le presenze italiane si sono ridotte al lumicino. Solo quest’anno abbiamo visto sparire quasi 33 miliardi di euro in consumi turistici, tre volte tanto le risorse messe sul piatto. Risorse, oltretutto, spesso arrivate in ritardo alle imprese per le solite difficoltà burocratiche”.

“E anche il futuro preoccupa, nonostante il vaccino: sembra impossibile – viste le notizie che arrivano – che il turismo inverta la tendenza entro i primi sei mesi del 2021.

 

Dobbiamo assolutamente cambiare marcia: vanno bene i sostegni, ma serve maggiore progettualità per il futuro. Ci sono migliaia di imprese sull’orlo della chiusura”, conclude il numero uno di Assoturismo Confesercenti.