Wttc: la spesa turistica in Italia cresce il doppio della media mondiale

Una crescita superiore al doppio della media mondiale. Questo il dato eclatante che riguarda la spesa turistica dei vacanzieri in Italia, secondo quanto riporta il World Travel & Tourism Council. Nel corso del 2017 i visitatori della Penisola hanno speso in viaggi 39,6 miliardi di euro, registrando una crescita di 6,5 punti percentuale, più del 50% della crescita media mondiale, ferma al 4,3%.

 

Il contributo totale della spesa nella Penisola all’industria del travel mondiale è stato di 223,2 miliardi di euro, tra spesa diretta, indiretta e indotto.
Il dato, tradotto in percentuale, significa che il 13% delle entrate economiche nel nostro Paese è dipeso, in qualche modo, dalla spesa turistica.


Dando un’occhiata alle potenzialità di impiego, secondo Wttc, il turismo nel 2017 in Italia ha occupato 3,4 milioni di lavoratori, dato che nelle previsioni al 2028 salirà a 4 milioni.

 

«L’industria del travel crea posti di lavoro e si conferma sempre più un driver per la crescita economica – commenta il presidente e ceo di Wttc, Gloria Guevara -. Un fattore ancor più lampante in un Paese come l’Italia che si conferma una delle destinazioni turistiche più famose al mondo. La crescita registrata dall’Italia nel corso dello scorso anno deve stimolare ancora di più il governo italiano e gli imprenditori privati del settore a lavorare sempre più in questa direzione, considerato l’enorme potenziale di posti di lavoro e di spinta verso una nuova crescita dell’economia italiana».

 

stralcio da www.travelquotidiano.com